Pazza Inter

Come il suo inno, più che mai dopo la gara contro la Fiorentina. L’Inter esce dal Franchi con la consapevolezza che può vincere le partite, perderle o ribaltare ogni discorso logico.

Una squadra che tiene col fiato sospeso i propri tifosi da sempre, come se la sofferenza fosse un requisito necessario. Contro una buona Fiorentina gli uomini di Inzaghi mostrano il bello e il brutto di un inizio di stagione tormentato.

Dalla crisi alla rinascita in una manciata di partite, senza dimenticare il cartello “Lavori in corso” affisso da Lukaku e Brozovic alla Pinetina. I numeri non sono ancora da grande squadra ma se hai là davanti uno come Lautaro Martinez, tutto diventa possibile.

Una squadra a volte insicura come il proprio tecnico. Un vortice di emozioni continuo. Come si può fare meglio del Barcellona e prendere tre gol dai vari Ikoné e Kouame?

Pazza Inter. La strada è ancora lunga e ogni gara non è più così scontata. Il tempo e la continuità nel mostrare il proprio lato migliore ci diranno se questa squadra può puntare allo scudetto.

Riccardo Amato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *