Da Genova al Verona Park

L’Hellas Verona torna in Serie A e non perde tempo. Anzi batte i colpi. Il duo Pazzini – Cassano è di nuovo realtà. Con l’aggiunta di un Alessio Cerci che proverà a ripetere le prodezze dell’era granata. Un tridente che mette in moto i meccanismi di un Luna Park. Il Verona Park!

Tutto e di più. I sorrisi, le battute, i ricordi. Fantantonio Cassano torna in campo con quella spigliatezza che sconfina nella sfacciataggine di uno scugnizzo del pallone. L’ironia e la consapevolezza di essere, dopo Totti, il più grande calciatore italiano in attività. Come tocca lui il pallone, come crea calcio ad ogni tocco, come manda in gol i compagni fregandosene di barriere tattiche e difficoltà…nessuno mai.

Un nuovo – vecchio compagno lo conosce bene. È Giampaolo Pazzini, fresco di promozione con il Verona, uomo copertina di una cavalcata che è destinata a continuare. Sulle montagne russe. L’estro e i colpi di Antonio, l’arte della realizzazione del Pazzo. Gol e spettacolo, delizia per i palati più fini, liberazione per i tifosi che non aspettano altro se non il momento in cui la palla varca la linea bianca.

Un’annata che si preannuncia davvero straordinaria. L’entusiasmo sarà la benzina della compagine gialloblù, già protagonista ad un mese dall’inizio del campionato. Non sarà facile raggiungere un equilibrio o forse sarà meglio non trovarlo mai per divertirsi ancora e più di prima grazie alla prossima genialata del 99 dalle movenze verdeoro. Roba da Serie A.

Riccardo Amato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.