Fantamercato o realtà? Neymar ci dice che…

L’operazione Neymar, il futuro di Ibrahimovic, le suggestioni Kovacic e Aubameyang. Cosa manca alle big europee per dirsi soddisfatte del proprio mercato? E cosa ne pensano gli allenatori? Beh, loro, in molti casi, non vedono l’ora che finisca.

Qualcuno ha detto che dopo il passaggio di Neymar dal Barcellona al Paris Saint Germain, ora tutto sia davvero possibile. La Ligue 1 intera ringrazia lo sceicco Al Khelaifi e si prepara ad una stagione davvero storica, mai con così tanti campioni in campo (è appena arrivato anche Sneijder a Nizza) e in panchina (il primo duello Bielsa – Ranieri ha riscaldato i cuori dei nostalgici).

E’ un mercato che coinvolge nomi altisonanti e che muove le sue pedine con una facilità imbarazzante. Ibrahimovic non ha ancora sciolto le riserve sul suo futuro immediato mentre a Barcellona, dopo la partenza di Neymar, si punta il baby talento verdeoro Coutinho.

Il gallese Gareth Bale, impegnato stasera in Supercoppa Europea contro il Manchester United, fa venire l’acquolina in bocca al nemico – amico Mourinho, prontissimo in caso di trattativa coi blancos. Tutto sembra davvero possibile, senza dimenticare Mbappé, talento purissimo pronto a ricalcare le orme di Thierry Henry dopo la parentesi Monaco.

Gli allenatori ridono (quelli che vincono, come Mancini e Ancelotti, che ha già sistemato il primo trofeo in bacheca) e sperano che questa tempesta mediatica si possa fermare presto, per concentrarsi sulla rosa a disposizione. Le teste dei calciatori citati saranno ancora sintonizzate sulle frequenze di questo Fantamercato.

Riccardo Amato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.