Torna la Champions League: italiane protagoniste!

LA JUVE E LA TERAPIA SVEDESE

Non sarà certo questa la partita scaccia crisi per la Juventus, tuttavia le note positive non mancano e devono essere sottolineate. Prima di tutto il clean sheet e nessuna incertezza di Szczesny, i due esterni dominanti (Alex Sandro che arriva da dietro e Cuadrado in versione assist man); l’attacco alla profondità come soluzione vincente e tante opportunità da gol con Morata e Dybala. Una buona iniezione di ottimismo per affrontare la seconda metà di settembre con meno pressione addosso. La Juve si rialza e parte forte in Champions League. Allegri respira

UN SOTTOMARINO INDIGESTO

Novanta minuti intensi, infinite occasioni da gol da una parte e dall’altra, la prestazione sontuosa di Musso. Villareal e Atalanta giocano a viso aperto, onorano la Champions League e possono recriminare entrambe per il risultato finale. La Dea è la squadra più europea tra le italiane e non stupisce il gol del vantaggio dopo soli 7 minuti. Gli uomini di Emery sbattono contro il portiere avversario e denotano le stesse incertezze difensive dei nerazzurri di Bergamo. Un confronto infuocato, tanti rimpianti e una grande attesa per il match di ritorno che promette scintille.

LA FAVOLA YOUNG BOYS

La prima grande sorpresa di questa edizione della Champions League 2021/22. Lo Young Boys di Siebatcheu batte a 30 secondi dal 95′ il Manchester United di Cristiano Ronaldo. La gioia incontenibile di una squadra normale che riesce nell’impresa di superare una corazzata. La prima storia da raccontare di questa competizione che vive di stelle e premia chi osa di più, continuando ad attaccare e inseguendo i propri sogni.

LEWA RECORD

Il Bayern Monaco si conferma bestia nera per il Barcellona orfano di Leo Messi. Dal 2015 ad oggi le vittorie sono tutte dei bavaresi, con un Robert Lewandowski ancora protagonista: 58 gol nelle competizioni continentali e sul tabellino da 29 partite consecutive. Cambia il tecnico in panchina ma la storia non cambia. Sono i tedeschi i favoriti per questa edizione della Uefa Champions League?
Riccardo Amato

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *