Il Parma scopre Maresca

Il ritiro di Castelrotto racchiude i pensieri, le idee e i progetti del nuovo tecnico del Parma Enzo Maresca. L’ex guida tecnica della formazione U23 del Manchester City sta testando la rosa. Un gruppo di calciatori chiamato a compiere un’impresa non facile, concludere tra le prime tre formazioni un campionato ostico e avvincente come quello di Serie B. L’ex allievo di Pep Guardiola condivide con i suoi ragazzi la giusta esperienza unita alla voglia di stupire. La vera missione sarà quella di unire il bel gioco ai risultati, valorizzando quei calciatori in rampa di lancio.

Le certezze si chiamano Buffon e Inglese, due punti fermi di un undici costruito sul 4-2-3-1. Il talento di Milaila, la fantasia di Vazquez e la consapevolezza di dover lasciare fuori dal campo il proprio curriculum per scrivere una nuova pagina di storia sportiva. Il reintegro di Sepe, la voglia di mettersi in gioco, la fame di un tecnico che studia lo spagnolo e crede nella rinascita italiana.

Anche in Italia si può puntare a vincere giocando bene. La vittoria della Nazionale italiana a Euro 2020 è la dimostrazione che con lavoro, competenza e passione, niente è impossibile. Si avvicinano i primi test di spessore, come quello che vedrà domani pomeriggio in campo i ducali e i tedeschi del Bochum. La rosa andrà sfoltita, il mercato dovrà rappresentare quella finestra utile per puntellare e rinforzare un gruppo di valore.

Valori appunto. Per la cavalcata dalla cadetteria alla massima serie serviranno anche quelli. Gli insegnamenti di Buffon, una squadra con più capitani in campo e fuori, una società attenta a presente e futuro. Una visione che prenderà forma soltanto tra qualche mese, quando i punti in palio e i gol peseranno molto di più di quelli di un ritiro estivo in alta quota.

Riccardo Amato

Metti “mi piace” alla mia pagina Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.