Le rivoluzioni di Inter e Juventus

La Juventus dovrà per forza di cosa cambiare modus operandi in vista della prossima stagione. I numeri non mentono e quei 250 milioni di rosso non ammettono replica. Come riportato dalla Gazzetta dello Sport il primo passo sarà la riduzione del monte ingaggi, con diversi calciatori pronti a dire addio.

Non sarà un saluto nostalgico ma una ventata d’aria fresca. La rivoluzione è alle porte e coinvolgerà probabilmente anche l’area tecnica. Crescono infatti le voci su un possibile ritorno di Antonio Conte in bianconero.

In casa Inter il nodo Skriniar non va sottovalutato. Dopo un’estate di resistenza (il PSG aveva messo sul tavolo 55 milioni di euro, ndr) ora arriva la missione più difficile: trattenere il difensore grazie a un ricco rinnovo di contratto. La tentazione di mollare tutto e partire esiste eccome. Il primo effetto sarebbe quello di un terremoto tecnico di una squadra costretta a cambiare pelle.

Inter e Juve si preparano a due rivoluzioni che oltre agli uomini dovranno avere a che fare con le idee. Solo in quel caso si parlerà di vero e proprio rinnovamento. Sullo sfondo le questioni societarie: il cambio della guardia dalle parti di Viale della Liberazione a Milano non è mai stato così vicino.

Riccardo Amato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *